Tomba di Rachele

Horn, Tomba di Rachele

Posta immediatamente a nord del bivio per Hebron troviamo la tomba di Rachele, Qubbet Rahil. “Rachele dunque morì e fu sepolta sulla strada di Efrata, cioè Betlemme. E Giacobbe eresse una stele sulla sua tomba. E’ la stele della tomba di Rachele che esiste ancor oggi” (Gen 35, 19-20).

Le prime testimonianze parlano di un monumento formato da una semplice piramide, che ricordava le nefes dei sepolcri ebraici. Vennero poi aggiunte dodici pietre (1165), in memoria dei 12 figli di Giacobbe, ma alcune cronache parlano di undici pietre soltanto: sarebbe mancata nel novero quella di Beniamino. All’epoca bizantina, e probabilmente anche in seguito, la tomba di Rachele dev’essere stata trasformata in luogo di culto cristiano, come si deduce dal Lezionario di Gerusalemme del V-VIII sec., che vi pone due commemorazioni liturgiche ufficiali all’anno (20 febbraio e 18 luglio).

Il Calendario Georgiano Palestinese (secondo il Codice Sinaitico 34 del X sec.) parla esplicitamente di una ‘chiesa di Rachele’, riferendosi alle medesime commemorazioni. Nel XIV sec. la tomba fu abbellita e un sarcofago alto e con la parte superiore convessa, fu aggiunto alle pietre. P. Amico ci ha lasciato un disegno in cui si vede il cenotafio nel centro di una cappella. Nei quattro muri perimetrali si aprivano quattro arcate. Le arcate furono chiuse nel 1560 da Maometto, pascià di Gerusalemme, il quale, inoltre, sostituì la piramide con una cupola.

Nel XIX sec. Moses Montefiore fece aggiungere due vani al primitivo ingresso quadrato, dando così alla tomba l’aspetto che è tuttora mantenuto. In effetti, più che di una tomba si dovrebbe parlare di ueli, monumento funebre musulmano eretto a ricordo di un santone o di un personaggio significativo. Sebbene Ebrei, Cristiani e Mussulmani venerino qui la memoria di Rachele, molti dubbi vengono sollevati circa la autenticità del luogo. Oggi la Tomba si trova proprio nelle vicinanze del muro di divisione dei territori israeliani da quelli palestinesi ed è visitabile solo attraverso dei permessi.

 

Il Campo dei Pastori

La Grotta del Latte 

La Casa di San Giuseppe 

Hortus conclusus  

Cisterna di David e Vasche di Salomone